Pisogne e Romanino

Affascinante cittadina situata all’estremità nord del lago d’Iseo, all’imbocco della Val Camonica. Offre un ricco patrimonio culturale e artistico fra cui: la chiesa di Santa Maria in Silvis dalla suggestiva struttura romanica, e soprattutto la splendida chiesa di Santa Maria delle Neve, mirabilmente affrescata nel 1533, dal pittore Romanino, con gli episodi della Passione di Cristo. Si tratta di un potente ciclo di affreschi, a suo tempo giustamente elogiato da Longhi e Pasolini, che evidenzia la rara capacità del maestro bresciano di rappresentare, con assoluto realismo, la sofferenza e la redenzione umana attraverso figure di rara intensità.

L'incoronazione di spine, partic. affresco

L’incoronazione di spine, partic. affresco

La via del Romanino

Itinerario sulle tracce dei capolavori lasciati dal maestro bresciano, sulle pareti delle chiese della Val Camonica.
Dopo la visita a Pisogne della splendida chiesa di Santa Maria delle Neve, mirabilmente affrescata con il ciclo della Passione di Cristo, ci si inoltra in Valle Camonica per raggiungere la pieve di Santa Maria, situata nel centro del caratteristico borgo di Bienno e successivamente la chiesa di Sant’Antonio a Breno.

Romanino, particolare affresco

Romanino, particolare affresco