La via del Romanino , Pisogne , Breno, Bienno

L’itinerario inizia a Pisogne, affascinante cittadina situata all’estremità nord del lago d’Iseo, all’imbocco della Val Camonica. Offre un ricco patrimonio culturale e artistico fra cui: la chiesa di Santa Maria in Silvis dalla suggestiva struttura romanica, e soprattutto la splendida chiesa di Santa Maria delle Neve, popolarmente conosciuta come la “Cappella sistina dei poveri” , mirabilmente affrescata nel 1533, dal pittore Romanino, con gli episodi della Passione di Cristo. Si tratta di un potente ciclo di affreschi, a suo tempo giustamente elogiato da Longhi e Pasolini, che evidenzia la rara capacità del maestro bresciano di rappresentare, con assoluto realismo, la sofferenza e la redenzione umana attraverso figure di rara intensità.Itinerario sulle tracce dei capolavori lasciati dal maestro bresciano, sulle pareti delle chiese della Val Camonica.
Dopo la visita a Pisogne , ci si inoltra in Valle Camonica per raggiungere la pieve di Santa Maria Annunciata, situata nel centro del caratteristico borgo di Bienno e successivamente la chiesa di Sant’Antonio a Breno in cui il maestro rappresenta alcune scene tratte dall’Antico testamento.

Santa Maria della Neve - Romanino 1534

Santa Maria della Neve – Romanino 1534