Sirmione perla delle isole e delle penisole

Sirmione nasce in epoca romana come luogo di passaggio sulla strada fra Brixia e Verona ma diventa presto località amena per gli ozi estivi di ricche famiglia patrizie. Non a caso,  la villa romana detta Grotte di Catullo, è situata proprio nel punto estremo del promontorio dal quale si gode un panorama di rara bellezza. La visita a questo sito è molto interessante e suggestiva, le imponeti rovine romane sorgono in un uliveto affacciato sulle azzurre acque del lago.
Entrando nel centro storico di Sirmione non può sfuggire all’attenzione l’enorme struttura del castello scaligero con le alte torri e i ponti levatoi. Nel corso della passeggiata si possono inoltre visitare la chiesa tardo gotica di Santa Maria Maggiore, la splendida chiesetta romanica di San Pietro in Mavinas e i resti del monastero longobardo di San Salvatore.
E’ possibile completare la visita di Sirmione, circumnavigando la penisola in motoscafo per osservare dal lago la maestosità dei resti archeologici e cogliere al meglio la bellezza di questo luogo molto speciale, che fu caro anche a Maria Callas che vi soggiornò più volte.

Panorama di Sirmione (Brescia Guide)

Panorama di Sirmione (Brescia Guide)

Durata tour classico 2 ore:
rocca, Santa Maria Maggiore, sito Grotte di Catullo
(Biglietto 4 euro. Ingresso gratuito per scuole, under 18 e over 65)

Desenzano del Garda, “capitale” del lago

Città giovane e dinamica è anche un’interessante meta culturale.
E’ infatti possibile visitare i resti di una villa romana del III-IV d.C, interessante esempio di residenza nobile di campagna, ricca di mosaici ed elementi decorativi  che rimandano agli antichi splendori.
Sempre in centro è inoltre possibile visitare il museo archeologico Rambotti, dove sono custoditi importanti oggetti preistorici, in particolare dell’età del bronzo, fra cui l’aratro più antico del mondo.
La giornata a Desenzano si può completare con una passeggiata nel centro storico dove spiccano il porto vecchio, Piazza Malvezzi, il castello ricetto basso medievale e il duomo seicentesco, in cui è custodita un’importante Ultima cena di Giambattista Tiepolo.

Desenzano

Desenzano

Salò da Magnifica Patria a Repubblica Sociale

Salò è un’incantevole cittadina, situata in una delle zone più suggestive del Garda bresciano, ed è stata sempre un centro importante nell’ambito del territorio. Passeggiando per le caratteristiche vie, racchiuse fra le mura dell’antico borgo, si scopre la lunga storia della città che, fin dal XIV secolo fu nominata Capitale della Magnifica Patria, mantenendo questo primato anche sotto la dominazione veneziana.
Nel corso della prima metà del XX sec. fu teatro delle ultime vicende belliche di Mussolini, quando fondò la Repubblica Sociale Italiana, detta appunto Repubblica di Salò.
Imperdibile è l’imponente Duomo ricco di capolavori d’arte ed illuminato da candelabri ottenuti dalla fusione dei cannoni depredati ai Turchi, durante l’epica battaglia di Lepanto (1571).

Duomo di Salò (Brescia Guide)

Duomo di Salò (Brescia Guide)

Il resto della giornata può essere trascorso percorrendo la lunghissima passeggiata in riva al lago che offre un incredibile panorama sul golfo di Salò.

Salò, lago di Garda

Salò, lago di Garda (Bresciaguide)